fbpx
Honda Civic

Honda Civic a Palermo

Scegli Honda Civic

Oggi da € 239 al mese
Con Incentivi fino a € 4.800

Ricevi ORA la nostra migliore offerta su Honda Civic

Veg Motors s.r.l. tratterà i tuoi dati personali riportati di seguito per dar corso alla tua richiesta. Per maggiori informazioni sul trattamento dei tuoi dati, si prega di consultare l’Informativa Privacy.

Promozioni e Offerte Honda Civic di questo mese

A partire da € 21.900 grazie al Bonus Usato/Rottamazione Honda fino a € 4.800 in caso di ritiro usato o rottamazione. Con finanziamento in 47 rate da € 239,00 + maxirata finale e anticipo di € 5.800,00 (TAN fisso 4,99% – TAEG max 6,65%).

La vuoi con il Finanziamento?

da € 239 al mese

Compila il modulo contatti e ricevi la tua offerta con finanziamento

Cerchi la migliore offerta disponibile?

da € 21.900

Compila il modulo contatti e ricevi la nostra migliore offerta 

Scopri il nostro miglior Prezzo su Honda Civic

Cosa ha di serie la nuova Honda Civic

Listino Ufficiale Honda Civic

VERSIONECILINDRATAKW/CVCO2ALIMENTAZIONECONSUMILISTINORICEVI
Civic 5p 1.0 t Elegance Navi cvt my2098893/126107Benzina4.7 l/100Km€28.000Preventivo
Civic 5p 1.0 t Elegance Navi my2098893/126110Benzina4.8 l/100Km€26.700Preventivo
Civic 5p 1.5 t Sport + cvt my201498134/182137Benzina6 l/100Km€33.100Preventivo
Civic 5p 1.5 t Sport + my201498134/182128Benzina5.6 l/100Km€31.800Preventivo
Civic 5p 2.0 Type R my201996235/320177Benzina7.7 l/100Km€42.900Preventivo
Civic 5p 2.0 Type R Sport Line my201996235/320173Benzina7.6 l/100Km€42.400Preventivo

I prezzi pubblicati corrispondono alle offerte ufficiali dei concessionari che sono subordinate al finanziamento, alla validità o alla modifica di campagne e promozioni del Brand di riferimento. Questa offerta non è contrattuale. Verificare con i concessionari ufficiali la disponibilità e le condizioni. Il prezzo include l’IVA mentre IPT è sempre esclusa.

Cosa c'è da sapere sulla nuova Honda Civic

Honda Civic Colori ed Esterni

Non troppo compatta, la Honda Civic ha una lunghezza di 452 centimetri, una larghezza di 180 centimetri senza specchietti laterali e un’altezza di 143 centimetri. Il passo è di 270 centimetri. L’aspetto generale sembra essere caratterizzato da un baricentro mantenuto volutamente basso, con linee sinuose dopo l’ultimo restyling del 2019.

 

Il look appare infatti indubbiamente più elegante e sportivo, personalizzabile mediante la scelta delle tonalità preferite tra Crystal Black Pearl, Platinum White Pearl, Polished Metal Metallic e Brillian Sport Blue Metallic.

La caratterizzazione esteriore del mezzo potrà poi essere ulteriormente arricchita con la scelta di accessori originali nei pacchetti che contraddistinguono minigonna anteriore, minigonne laterali, diffusore posteriore, calotte degli specchietti e decorazioni sui paraurti anteriore e posteriore nei colori bronzo, rosso o nero.

 

 

 

Honda Civic Interni

Gli interni della Honda Civic hanno progressivamente subito dei miglioramenti con le varie generazioni del veicolo. Sia sull’anteriore che sul posteriore c’è oggi sufficiente spazio per affrontare un viaggio lungo in discreta comodità. Soddisfacente la strumentazione multimediale della Honda Civic a disposizione del conducente (ne parleremo tra breve). Tutti gli elementi principali presenti sulla plancia sono infatti digitali, divisi in tre parti e dall’aspetto analogico. Buona anche la qualità delle plastiche, solide e piacevoli al tatto.

Il bagagliaio ha 478 litri a disposizione senza nuocere al posizionamento dei sedili posteriori (abbattendo i quali si riesce a ottenere uno spazio complessivo di 1.267 litri). Il fondo non è purtroppo regolabile in altezza, ma è comunque possibile recuperare un vano inferiore in cui collocare buste o zaini, aggiungendo così nuovo spazio a quello – già discreto – del vano principale. A proposito di vano principale, potrebbe non convincere tutti la sua forma irregolare, con delle curve laterali piuttosto pronunciate e un gradino centrale che potrebbe creare qualche grattacapo a chi vuole riporre degli oggetti di grandi dimensioni senza inclinarli.

Sempre per quanto concerne gli interni evidenziamo la presenza del Pacchetto Illuminazione, con tenui luci blu che offrono un’atmosfera ancora più raffinata all’interno dell’abitacolo. È opzionale anche un pacchetto di illuminazione rosso.

 

Multimedia e Infotainment Honda Civic

Al centro della console è presente un display da 7” per il sistema di infotainment con Honda CONNECT, che integra radio digitale DAB, Apple CarPlay e Android Auto. Grazie al lettore audio internet AHA è inoltre possibile connettersi alla propria musica, ai podcast e ai servizi di informazione. Poco sotto troviamo i comandi del climatizzatore.

 

Tra gli altri accessori sull’area tecnologia, anche il supporto per tablet sui sedili posteriori, compatibile con tutti i dispositivi tra 7 e 11,6” e il kit di caricabatterie Wireless Honda: sarà sufficiente posizionare lo smartphone compatibile sul tappetino di ricarica integrato e ricaricare la batteria senza l’uso di cavi.

 

Honda Civic Motori

Nonostante il più recente restyling, le motorizzazioni della Honda Civic rimangono quelle già note, con il 3 cilindri turbo benzina 1.0 da 126 CV e 1.5 da 182 CV, e il diesel 1.6 i-DTEC da 20 CV. È presente il cambio manuale in tutte le versioni, mentre i due motori a benzina possono disporre anche del cambio automatico CVT a variazione continua dei rapporti. Disponibile anche il 2.0 da 320 CV per la versione Civic Type R.

 

Honda Civic Allestimenti e Versioni

Per quanto concerne gli allestimenti, quello base è il Comfort. Propone una discreta gamma di opzioni di serie, come la frenata automatica, il regolatore di velocità adattivo, l’accensione automatica dei fari anteriori, gli specchietti richiudibili e riscaldabili, il sistema che tutela contro involontari cambi di corsia e la riproduzione dei segnali stradali nel cruscotto.

Abbiamo poi la versione Comfort Navi, riservata alla motorizzazione diesel, con display da 7” nella console, integrato con le funzionalità Android Auto e Apple CarPlay, oltre al navigatore satellitare.

Salendo di livello troviamo invece l’allestimento Elegance, che aggiunge alla dotazione del Comfort Navi un clima automatico bizona, i sensori di distanza posteriori a anteriori, i vetri posteriori oscurati, la telecamera posteriore di parcheggio.

Ancora più su andiamo incontro al Dynamic, che ci presenta i cerchi delle ruote di colore nero e, infine, l’Executive, il top di gamma, con tetto apribile, sospensioni adattive, accesso a bordo keyless, Honda Sensing (mantenimento della corsia, distanziamento dall’auto che precede, frenata automatica nelle retromarce).

 

Honda Civic Type R

La nuova Honda Civic Type R tiene alta la stirpe delle Type R di casa Honda, con un set up ingegneristico sopraffino e una dinamica di guida unica nel suo genere, capace di assicurare un feeling totale con la vettura, senza sfigurare nemmeno in pista, terreno in cui la HotHatch giapponese si sente letteralmente a casa. Basta la semplice sigla “Type R” per scuotere gli animi dei più grandi appassionati di auto, che genera immediatamente una serie di connessioni mentali che ci rimandano all’istante ad un qualcosa di automobilisticamente puro e genuino, una garanzia in termini di divertimento e performance. Nel caso tutto ciò non sia avvenuto (ed è un male) vi presentiamo l’ Honda Civic Type R 2019 (sigla FK8), una vettura che ha saputo raccogliere tutta l’importante eredità della sua progenitrice, la Type R FK2.

Design tagliente e teso, sembra essere stata sagomata da un samurai

Di certo non passa inosservata. La nuova Honda Civic Type R è un concentrato di energia, di prestazioni e di carisma che traspare tutto dal suo design così estroverso e, sotto certi aspetti, esagerato.

Splitter anteriore con profilo rosso, grosse prese d’aria frontali e posteriori, alette in prossimità delle minigonne e poi c’è lui, quell’imponente alettone che fa subito capire le intenzioni della Type R. Per assurdo, quasi l’intera totalità delle soluzioni scelte per il design è anche funzionale per l’aerodinamica, come testimoniano anche i piccoli tasselli posti nella parte posteriore del tetto, vicino al lunotto, che incanalano l’aria verso l’enorme alettone. Anche i cerchi non sono da meno, con un design ultra tagliente, da ben 20″ in colorazione nera lucida, che calzano gomme ad alte prestazioni da 245/30 R20. Tutto è pensato per poter strappare untempo migliore in pista, lo splitter schiaccia l’avantreno ad alte andature, l’alettone fa altrettanto aiutato dagli elementi presenti sul tetto e lo stesso vale per le fiancate, studiate apposta per rendere più scorrevole possibile il flusso laterale. Anche nella parte bassa del posteriore troviamo un imponente estrattore, realizzato in simil fibra di carbonio, che ingloba il sistema di scarico a tre terminali, dotati di valvola elettronica e di un sistema particolare di pressione e contropressione per poter regalare una timbrica migliore alle alte andature, anche se in realtà, essendo dotata di turbo, non riesce ad avvicinarsi al classico sound dei leggendari aspirati di Honda. Ad ogni modo, le dimensioni non sono proprio contenute, con una carrozzeria che incrocia il mondo delle berline coupè e delle hatchback, con una lunghezza complessiva di 4 metri e 56 cm, per 180 cm di larghezza e 143 di altezza.

 

Interni pratici e di sostanza, lode totale per i sedili sportivi rossi

Aprite la porta della nuova Honda Civic Type R e rimanete un attimo a contemplare l’abitacolo. Sembra più pensato per scendere in pista che non per scorrazzare per strada ogni giorno. Ci colpiscono subito le fantastiche sedute sportive realizzate in tessuto rosso e Alcantara nero, con impresso il bel logo Type R. Sedili a guscio, super contenitivi che potrebbero apparire un po’ scomodi per chi presenta un fisico abbastanza robusto ma allo stesso tempo indispensabili per poter sopportare le forze G generate in curva. Il posto di guida è ben integrato nell’abitacolo, anche se l’avremmo preferito leggermente più in alto.

 

 

 

Buoni i materiali, dove si alternano plastica morbida, Alcantara e plastiche più rigide, soprattutto nelle parti basse dell’abitacolo.

Decisamente comodo il tunnel rialzato, che funge anche da poggia braccio, all’interno del quale si apre un mega vano porta oggetti, capace di ospitare due bottiglie e molto altro. Il clima automatico è di serie e fortunatamente è dotato di comandi fisici per la sua regolazione. Sotto ad esso lo slot per la ricarica wireless del telefono e sotto ancora si apre un vano per riporre altri oggetti e ricaricare il nostro dispositivo tramite una presa da 12V, due USB o HDMI. Al centro di tutto però si pone il cambio manuale 6 marce, ben rialzato e vicino alla corona dello sterzo, con la classica impugnatura a sfera realizzata in alluminio. L’abitabilità è buona, anche dietro, nonostante i sedili a guscio e il tetto spiovente limitino un po’ il campo visivo dei passeggeri posteriori. Le sedute sono comode e c’è spazio per le gambe grazie ai 2 metri e 70 di passo. Il bagagliaio è più che generoso e davvero capiente, partendo da un minimo di 420 litri.