fbpx
Honda presenta in anteprima mondiale le sue più avanzate tecnologie per il futuro della sicurezza e per la realizzazione del proprio obiettivo di zero incidenti mortali entro il 2050
Honda presenta in anteprima mondiale le sue più avanzate tecnologie per il futuro della sicurezza e per la realizzazione del proprio obiettivo di zero incidenti mortali entro il 2050

Honda presenta in anteprima mondiale le sue più avanzate tecnologie per il futuro della sicurezza e per la realizzazione del proprio obiettivo di zero incidenti mortali entro il 2050

Novembre 25, 2021
0 Comments
Honda presenta in anteprima mondiale le sue più avanzate tecnologie per il futuro della sicurezza e per la realizzazione del proprio obiettivo di zero incidenti mortali entro il 2050

Honda Motor Co., Ltd. ha presentato, oggi in anteprima mondiale, le più avanzate tecnologie sul futuro della sicurezza, costantemente sviluppate dall’azienda. Per Honda la priorità è eliminare totalmente il rischio di collisioni stradali, affinché la società sia libera di muoversi in totale tranquillità.

Honda si impegnerà a raggiungere il suo obiettivo di realizzare “zero incidenti mortali stradali che coinvolgono motociclette e automobili Honda, a livello globale, entro il 2050”.

Per ottenere questo utilizzerà due tecnologie chiave:

La prima è “l’Intelligent Driver-Assistive Technology”, una soluzione che sfrutta l’intelligenza artificiale (IA) per fornire un’assistenza che, adattandosi alle capacità e alla situazione del conducente, riduce i rischi e gli errori di guida garantendo una guida corretta e sicura. L’altra è la “Safe and Sound Network Technology” una tecnologia in grado di collegare tutti gli utenti della strada, sia le persone che i prodotti di mobilità, attraverso le telecomunicazioni, rendendo possibile prevedere potenziali rischi prima che questi si trasformino in collisioni.

Honda Unveils the World Premiere of Advanced Future Safety Technologies toward the Realization of its Goal for Zero Traffic Collision Fatalities by 2050

  • Ridurre a “zero le vittime di collisioni stradali entro il 2050”

Con l’obiettivo di avere una società senza collisioni per tutti gli utenti della strada, e con lo slogan mondiale “Sicurezza per tutti”, Honda implementa costantemente la ricerca e lo sviluppo di hardware e software, in materia di tecnologie per la sicurezza.

Al fine di raggiungere questo obiettivo, Honda estenderà l’introduzione di Honda SENSING 360, un sistema omnidirezionale di sicurezza e di assistenza alla guida recentemente annunciato, a tutti i modelli che saranno messi in vendita in tutti i principali mercati entro il 2030. Inoltre, Honda continuerà a lavorare per espandere l’applicazione di una funzione di rilevamento delle motociclette e migliorare ulteriormente le funzioni del suo ADAS (sistema avanzato di assistenza alla guida).

Honda continuerà anche a migliorare l’applicazione delle tecnologie per la sicurezza delle motociclette e ad offrire tecnologie per l’educazione alla sicurezza (Honda Safety EdTech). Attraverso queste iniziative, la Casa di Tokyo si impegnerà entro il 2030 a ridurre della metà*1 gli incidenti mortali stradali a livello globale che coinvolgono motociclette e automobili Honda.

Oltre a questo, Honda si sforzerà di realizzare il suo ambizioso obiettivo di “ridurre a zero le vittime di collisioni stradali entro il 2050”, attraverso l’introduzione delle future tecnologie di sicurezza, in tempi serrati.

  • 1) Sicurezza adatta ad ogni individuo:

Puntare a “zero errori umani” nella guida con “l’Intelligent Driver-Assistive Technology”.

  • Honda ha decifrato i fattori alla base degli errori umani attraverso il suo studio innovativo sul cervello umano condotto attraverso la fMRI*2 e l’analisi dei comportamenti a rischio.
  • Questo sistema individua i fattori predittivi degli errori di guida, in base alle informazioni ottenute attraverso una telecamera di monitoraggio del conducente e un modello dei comportamenti di guida.
  • Questa tecnologia è stata sviluppata per permettere ad ogni singolo conducente di ridurre gli errori di guida e beneficiare della mobilità senza paure e sensazioni di ansia.
  • Honda punterà a introdurre le tecnologie di base durante la prima metà di questo decennio, e ad applicarle concretamente durante la seconda metà del decennio stesso.

Con l’obiettivo di scoprire le cause alla base degli errori di guida che rendono il guidatore ansioso, Honda ha condotto una ricerca e uno sviluppo di “tecnologie per capire le persone” con un metodo originale e innovativo che utilizza la fMRI*2.

Oltre alle tecnologie utili a comprendere il comportamento e le condizioni umane, acquisite fino ad oggi da Honda, la “Intelligent Driver-Assistive Technology”, presentata oggi come la prima tecnologia di questo tipo al mondo, sfrutta sensori e telecamere ADAS per riconoscere i potenziali rischi nei dintorni del veicolo, consentendo all’IA di rilevare i rischi della guida. Allo stesso tempo, l’IA determinerà il comportamento di guida ottimale in tempo reale e offrirà un’assistenza adatta allo stato cognitivo e alle situazioni di traffico per ogni singolo conducente.

Grazie alla tecnologia di assistenza alla guida di prossima generazione, attualmente in fase di ricerca e sviluppo, Honda lancerà il nuovo concetto di sicurezza e tranquillità “senza errori”, ovvero un sistema che adattandosi al comportamento di guida e alla situazione di ogni singolo conducente sarà in grado di tenerlo al sicuro da qualsiasi rischio potenziale.

<Sono tre i valori che Honda offrirà con la sua tecnologia di assistenza alla guida di nuova generazione>

  1. Nessun errore di guida (assistenza per la guida):

I veicoli saranno dotati di un’assistenza alla guida basata sull’IA per ridurre gli sbandamenti e prevenire i ritardi nelle manovre.

  1. Zero sviste/errori di previsione (assistenza cognitiva): il veicolo comunicherà i rischi con sensazioni visive, tattili e uditive.

  • Tecnologie in fase di R&S: indicatore di rischio, controllo delle cinture di sicurezza e audio 3D

  1. Eliminazione degli errori dovuti a mancanza di attenzione e a guida imprudente (Assistenza all’attenzione): il veicolo aiuterà a ridurre la stanchezza/sonnolenza del conducente

  • Tecnologie in fase di R&S: bio feedback/stimolo di vibrazione attraverso lo schienale del sedile
Honda Unveils the World Premiere of Advanced Future Safety Technologies toward the Realization of its Goal for Zero Traffic Collision Fatalities by 2050

Da questo momento in avanti, Honda svilupperà ulteriormente la “Intelligent Driver-Assistive Technology” presentata oggi e continuerà a migliorarne lo sviluppo con l’obiettivo di introdurre le tecnologie di base nella prima metà di questo decennio, per poi lanciare applicazioni pratiche nella seconda metà del decennio stesso.

Con questa tecnologia, Honda farà progredire l’assistenza alla guida in grado di aiutare il guidatore in tempo reale, e attraverso l’assistenza basata sull’IA permetterà al guidatore di evitare ogni rischio. L’obiettivo finale sarà quello di eliminare completamente gli errori umani, che sono la causa di oltre il 90% delle collisioni stradali*3.

  • 2) Coesistenza sicura tra tutti gli utenti della strada:

Con la creazione della “Safe and Sound Network Technology” sarà possibile connettere tutti gli utenti sulla strada attraverso il sistema di telecomunicazione

  • Il sistema comprende/riconosce la situazione e il contesto circostante di ogni conducente e utente della strada
  • Attraverso la rete di comunicazione, le informazioni sui rischi potenziali nell’ambiente stradale saranno aggregate nel server e tali rischi saranno previsti tramite la riproduzione dell’ambiente stradale nello spazio virtuale.
  • Il sistema ricaverà le informazioni di supporto più appropriate, le comunicherà a ciascun utente della strada invitandolo a intraprendere azioni per evitare che il potenziale rischio si trasformi in incidente.

Honda accelererà la collaborazione a livello industriale e pubblico-privato con l’obiettivo di standardizzare la tecnologia nella seconda metà di questo decennio.

Honda Unveils the World Premiere of Advanced Future Safety Technologies toward the Realization of its Goal for Zero Traffic Collision Fatalities by 2050

Per realizzare una società in grado di offrire a tutti gli utenti della strada una mobilità “senza collisioni”, Honda si sta impegnando nella realizzazione di una “società di sicurezza cooperativa” in cui il ricorso alle tecnologie di telecomunicazione permetterà il collegamento e la collaborazione tra tutti gli utenti stradali.

Con la “Safe and Sound Technology”, le informazioni sui rischi potenziali in ambiente stradale, rilevate sulla base dei dati ottenuti da telecamere stradali, telecamere di bordo e smartphone, saranno aggregate a dei server per ricreare lo stesso ambiente stradale nello spazio virtuale. In questo spazio virtuale, tenendo conto delle condizioni e delle caratteristiche di ogni singolo utente della strada, il sistema prevederà/simulerà i comportamenti dei conducenti ad alto rischio di collisione. In seguito, il sistema ricaverà le informazioni di supporto più appropriate per aiutare i conducenti ad evitare i rischi.

Tali informazioni di supporto saranno comunicate in modo intuitivo ai conducenti di automobili, motociclisti e pedoni attraverso “l’HMI (interfaccia uomo-macchina) di rischio cooperativo”, che renderà possibile la comunicazione tra il sistema e gli utenti della strada per evitare una collisione prima che accada.

Al fine di implementare questa tecnologia nel mondo reale dopo il 2030, Honda costruirà il sistema e completerà la verifica dell’efficacia nella prima metà del decennio, e attraverso la collaborazione a livello industriale e pubblico-privato si porrà l’obiettivo di standardizzare la tecnologia nella seconda metà del decennio.

  • Commenti di Keiji Ohtsu, Presidente e Direttore Rappresentativo di Honda R&D Co., Ltd.:

“Nel tentativo di eliminare completamente i rischi della mobilità per tutti gli utenti stradali, Honda introduce un nuovo valore, basato sulla sicurezza e la tranquillità di guida, che offrirà a ogni conducente. Grazie alle future tecnologie di sicurezza, che incarnano questo nuovo valore, Honda si impegnerà entro il 2050 a raggiungere l’obiettivo di “zero incidenti mortali” che coinvolgano motociclette e automobili Honda a livello globale. Per la creazione di una società senza incidenti, in cui tutti gli utenti della strada possano prendersi cura l’uno dell’altro e in cui la libertà di mobilità diventi una realtà, accelereremo ulteriormente le nostre iniziative a livello industriale e pubblico-privato”.

 

*1 Ridurre gli incidenti mortali che coinvolgono motociclette e automobili Honda ogni 10.000 unità vendute entro il 2030 del 50% rispetto al 2020.

*2 La risonanza magnetica funzionale, fMRI è uno dei metodi diagnostici per ottenere immagini delle aree di funzionamento del cervello basate sui cambiamenti del flusso sanguigno.

*3 Fonte: “Number of Fatalities in Traffic Accidents By Type of Violations of Laws,” White Paper on Traffic Safety in Japan 2017 (Numero di morti in incidenti stradali in base al tipo di infrazione della legge”, Libro bianco sulla sicurezza del traffico in Giappone 2017)